BLOG

10 April, 2018

Cappelli e audiolibri

Un paio di inverni fa avevo realizzato un cappello con un grande pompom, tecnicamente c’era più filato nel pompom che nel cappello (xD). Mi piace molto e l’ho usato davvero tanto, ma (c’è sempre un ma!) aveva solo un piccolo difetto: non riuscivo a tirare su il cappuccio della giacca in caso di brutto tempo per via del pompom [prossimamente ve lo farò vedere =)] Serviva, così, un nuovo cappello per poterlo alternare.
Nel frattempo un’amica, di ritorno da un viaggio in un Paese lontano, mi aveva regalato un gomitolo di lana, perfetto per un progetto breve.
I fatti erano, dunque, due: volevo sferruzzare un cappello e avevo deciso di utilizzare quel filato.

È così iniziata la ricerca del pattern grazie a Ravelry, che offre, sempre, la possibilità di raggiungere centinaia di schemi. La scelta è ricaduta su Finlandia di Paige Buursma. Un progetto semplice, ma con una texture diversa dalle mie solite :)

cappello e audiolibri

La lavorazione è stata lenta e rilassante, con un particolare: nel mentre ho ascoltato degli audiolibri!
I primi ricordi di audiolibro risalgono a quando ero piccolissima.. con i miei che mi leggevano le fiabe e favole la sera prima di andare a dormire o con le cassette che mettevo nel mangianastri (fino a consumarle). Ricordo anche di alcuni programmi che trasmettevano alla radio, in cui venivano lette queste storie e mi piaceva tantissimo perché, a differenza dei cartoni o film in cui le immagini erano già state costruite da qualcuno, lì ero io che, bimba, me le creavo nella mente.

Forse per via di questi bei ricordi, ma negli anni ho poi apprezzato molto il programma di Radio3 Ad alta voce . Mi ha dato la possibilità di ascoltare grandi classici della letteratura letti magistralmente.

Trovo che, gli audiolibri, siano alleati interessanti mentre si sferruzzare o uncinetta: nei passaggi in cui la lavorazione lo consente ci si può concedere il piacere dell’ascolto di qualche libro ed al contempo andare avanti col nostro progetto. Non penso che questo tolga qualcosa ad una o l’altra attività, al più si può momentaneamente mettere in pausa una delle due qualora l’altra richiedesse tutta la nostra attenzione.

Alternati agli audiolibri ho ascoltato, anche, diversi podcast, ad esempio quelli giornalistici ed interessanti di PianoP .

wip hat

Insomma, tra un aggiornamento sulla situazione globale contemporanea e un De Vitae Beata di Seneca, il mio cappello ha preso forma e devo ammettere che potermi godere nel contempo un piacevole ascolto di testi a cui pensare mi ha entusiasmato.

Ho anche pensato di ripetere l’esperienza durante i vari viaggi in treno, ma devo cambiare le cuffie altrimenti il rumore mi costringerebbe a tenere troppo alto il volume e,si sa, le orecchie non mi ringrazierebbero affatto!! :)

Del filato Possum Merino Silk, da 50g, sono avanzati circa 10 grammi. Il cappello è caldo, ma grazie alla lavorazione relativamente larga.. anche un poco “ventilato” e, soprattutto, non mi blocca il cappuccio in caso di tempo avverso ;)

cappello handmade

Che ve ne pare del cappello? Degli audiolibri e/o podcast? Li ascoltate? Fatemelo sapere nei commenti :)
Buona giornata,

Kerook ♥

comments powered by Disqus