15 January, 2018

La Polipetta Peluche

Buongiorno :)

Un anno fa vi mostravo un Mostricciatolo peluche , ma non vi raccontavo di come mi era venuta in mente l’idea di realizzare dei peluche con la macchina da cucire! :)
Avevo sempre collegato i peluche cuciti con la macchina da cucire ai giocattoli di pezza, dando per scontato che fosse necessario utilizzare tessuti in cotone o in lana, ma - per qualche strano motivo - non mi ero ancora chiesta se fosse possibile trovare in commercio la “stoffa peluche”. Lo so, può sembrare assurdo, ma non mi ci ero mai soffermata. Un pomeriggio però mi sono chiesta se fosse possibile acquistarla e creare così dei peluche morbidi a macchina.
Incredibilmente (vero? xD) la risposta era affermativa!
Si è aperto un piccolo grande mondo, pieno di possibili nuove creazioni.

Cercando qualche tutorial per capire quale stoffa fosse meglio utlizzare mi imbattei nel blog di Pizca Creativa che aveva gentilmente condiviso il cartamodello per realizzare un polipetto.
È stato subito amore :D

Ho ordinato la stoffa ed è nata questa Polipetta

Polipetta con macchina da cucire

Il tutorial di Pizca Creativa spiega perfettamente come procedere tramite un video youtube e la realizzazione di questa giovane polipetta è stata molto divertente!! :)

La stoffa era definita come tessuto in microfibra di peluche, con l’altezza delle fibre pari a 1,5 mm. Al tatto è davvero mordiba e “coccolosa”. Una volta tagliati i vari pezzi, è necessario passare, con la fiamma di un accendino, lungo tutti i bordi per evitare che si sfilaccino mentre li si cuce.

Polipetta con macchina da cucire

Gli occhietti e il sorriso li ho realizzati col feltro, cucendoli sullo spicchietto corrispondente prima di unire tutti e quattro i lati della testolina.
Il capellino invece è stato un esperimento, un cartoncino ed un tappo di bottiglia ricoperti di stoffa :)

Polipetta con macchina da cucire

Ah, a proposito di tappi di bottiglia.. la Polipetta mi ha chiesto di ricordarvi il messaggio della lontana zia Lulù, la piccola calamara !!
Quale messaggio dite?
I mari e gli oceani sono sempre più inquinati, pieni di plastiche che rimarranno ancora per decine di centinaia di anni, frammentandosi magari, ma rimanendo lì e causando la moria di centinia di esseri viventi, contaminando, anche, il cibo che spesso finisce sulle nostre tavole.
Non si può ignorare il problema, è necessario intervenire ora.
Cosa si può fare?
Si può ridurre il consumo di plastica, si può differenziare tutto il possibile, si deve E V I T A R E di disperdere prodotti in giro per l’ambiente e non solamente evitando di gettarli direttamente in mare, ma anche nei fiumi che, come è stato ampiamente documentato [ad esempio potete leggere questo studio pubblicato su Nature] portano poi i rifiuti verso i mari e gli oceani, rendendone difficoltoso, se non impossibile, il recupero!

Tutti possiamo fare qualcosa, non dimentichiamolo! Io, in questo 2018, voglio cercare di ridurre ulteriormente la produzione di rifiuto plastico prodotta e cercare di dare il mio contributo per porre rimedio a questo grave problema. Magari qualche giornata di sensibilizzazione per la pulizia delle spiagge? Vedremo, se vorrete magari vi aggiornerò, lasciate un commento per farmelo sapere!!

Polipetta con macchina da cucire

Guardando all’orizzonte e sognando un mare più pulito e libero da plastiche ed inquinanti, la Polipetta ed io vi salutiamo.

Alla prossima =)
Kerook ❤

comments powered by Disqus